Anna & Claudio
Anna & Claudio

Informazioni

Il nostro sito web

Sul nostro sito avrete modo di conoscere noi e i nostri hobby.

Monaco

dal 14 al 17 dicembre 2017

Continuiamo il nostro percorso in Europa, facendo tappa a Monaco di Baviera ed ai castelli di Ludwig. La Germania ha una caratteristica importante: è particolarmente “calda” nel periodo di Natale e consente di abbinare la conoscenza del territorio (cultura, arte, gastronomia, ecc.) allo spirito natalizio che si respira profondamente per le vie delle sue città.

14 dicembre: l'arrivo e un primo sguardo al Mercatino di Natale

Il centro di Monaco, facilmente percorribile a piedi, continua ad avere un'atmosfera da piccola città, ma possiede gallerie d'arte e musei di classe mondiale. Se si aggiungono i tesori della casa regnante bavarese, un intero sobborgo ereditato dalle Olimpiadi del 1972 e testimonianze di un oscuro passato, si capisce perchè la città piace a chi ama gettarsi nel "qui e ora" una volta esplorate le radici storiche del luogo.

15 dicembre: il castello di Nymphenburg e il centro storico

In mattinata, dopo un giro panoramico della città, visitiamo il castello di Nymphenburg.

L'imponente castello e i suoi giardini lussureggianti si trovano a circa 5 km a nord-ovest dell'Altstadt. Nato nel 1664 come villa per la Principessa Adelaide di Savoia, moglie di Ferdinando Maria, lo statuario palazzo fu ampliato nel secolo seguente per diventare la residenza estiva della famiglia reale. Il duca Franz von Bayern, attuale capo della famiglia Wittelsbach, un tempo dinastia regnante, possiede ancora un appartamento nel castello.

Nel pomeriggio abbiamo passeggiato per il centro storico.

16 dicembre: I castelli reali bavaresi

Dedichiamo la giornata alla visita dei due più famosi castelli di Ludwig. a sud di Monaco, sullo sfondo imponente delle Alpi Bavaresi.

Cominciamo con il castello di Hohenschwangau, la cui origine risale al 12° secolo, quando venne edificato dai cavalieri di Schwangau, che furono in un primo tempo vassalli dei guelfi e, più tardi, degli Hohenstaufen, il cui ultimo erede, il principe Corradino, morì decapitato a Napoli nel 1268. I cavalieri di Schwangau si estinsero nel '500 e il castello fu abbandonato e cadde in rovina. Per la sua magnifica posizione Hohenschwangau attirò le attenzioni dei Wittelsbach che lo acquistarono; tra il 1832 e il 1836 venne completamente restaurato dall'allora principe ereditario Massimiliano, il futuro re Massimiliano II, padre di Ludwig I.

Dopo pranzo, dopo una passeggiata in salita di poche centinaia di metri, visitiamo il castello di Neuschwanstein.

Questo castello viene fatto costruire da Ludwig II, re vi Baviera, a partire dal 1869, anche se i lavori non giunsero mai a termine. Il castello di Neuschwanstein rappresentava per Ludwig un monumento alla cultura e alla regalità del medioevo, da lui altamente venerate. Costruito e arredato ispirandosi a forme medievali, anche se con l'impiego di tecniche allora estremamente moderne, rappresenta il più celebre edificio dell'ecletismo nonchè la quintessenza dell'idealismo tedesco.

E, per concludere degnamente la giornata, la cena di Birreria, la famosa Hofbräuhaus

17 dicembre: un ultimo giro della città prima della partenza

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Claudio Izzo - Milano