Anna & Claudio
Anna & Claudio

Informazioni

Il nostro sito web

Sul nostro sito avrete modo di conoscere noi e i nostri hobby.

Capri e la Costiera Amalfitana

dal 20 al 26 settembre 2020

Abbiamo aspettato un anno spaventoso, come il 2020, per visitare la Costiera Amalfitana.

E' vero, abbiamo ritardato un po', visto che erano anni che il viaggio era nei nostri programmi, ma aveva subito rinvii per ragioni diverse. Quest'anno abbiamo approfittato della situazione e siamo partiti.

Il viaggio ce lo siamo organizzati da soli e, visto l'interesse potenziale, abbiamo coinvolto 8 amici; nell'ordine di adesione: Roberta, Luciano, Chiara, Mauro, Fiorella, Fabio, Marina e Alessandro.

Abbiamo poi avuto la fortuna (o, forse, l'abilità nella ricerca) di trovare un albergatore "sopra le righe": stiamo parlando di Gennaro Pisacane che, oltre a gestire un ottimo albergo (L'Antico Convitto di Amalfi) sa offrire un supporto di altissimo livello alla visita del suo territorio.

20 settembre: la partenza da Milano e l'arrivo a Massa Lubrense

Partiamo presto da Milano con l'Italo (una mezza delusione) per Napoli, dove arriviamo verso le 14. Qui ci aspettano Roberta e Luciano che ci "raccolgono" e partiamo insieme per Massa Lubrense.

Arriviamo poco dopo le 16 in albergo "La Primavera". Massa Lubrense è stata scelta come comodo punto di partenza per il giro di Capri, programmato per domani.

Qui incontriamo Chiara, Mauro, Fiorella, Fabio, Marina e Alessandro che sono partiti ieri in auto da Brescia.

21 settembre: Massa Lubrense - Capri - Massa Lubrense

Giornata dedicata alla visita di Capri. Utilizziamo un pacchetto completo: ci vengono a prendere in albergo, ci accompagnano al porto di Massa, prendiamo il traghetto per il giro dell'isola, scendiamo a Marina Grande e abbiamo a disposizione 5 ore per visitare l'isola, riprendiamo il traghetto e il pulmino per tornare in albergo. Partenza alle 9:30 - rientro alle 17:30.

Ma andiamo con ordine. Prima fase: pulmino + traghetto per il giro di Capri

La seconda fase, che riguarda la visita di Capri, comincia con la "scalata" verso la Piazzetta, prosegue attraverso via Camerelle e il Belvedere Tragara e termina con i Giardini di Augusto.

Completiamo la visita di Capri scendendo al porto con la funicolare e portandoci verso Anacapri

Concludiamo la giornata tornando a Massa Lubrense

22 settembre: Massa Lubrense- Positano - Praiano - Amalfi

Oggi è l'unica tappa di trasferimento, da Massa Lubrense a Amalfi, con un paio di soste importanti intermedie al viaggio.

Spettacolare, lussuosa e raffinata, Positano è la località da copertina della Costiera Amalfitana, con la sua cascata di case color pesca, rosa e terracotta sbiadite dal sole, abbarbicate sulla roccia che scende a picco sul mare. Non meno suggestive sono le ripide viuzze e le scalinate drappeggiate da nuvole di glicine, sulle quali si affacciano alberghi e ristoranti di lusso e boutique alla moda.

Nel pomeriggio ci dirigiamo verso Praiano. Antico villaggio di pescatori e tranquilla località di villeggiatura estiva, l'incantevole Praiano sta diventando anche un punto di riferimento artistico.

Questo paese non ha un centro vero e proprio, ma le sue case imbiancate a calce sono disseminate sul verde crinale del Monte Sant'Angelo, nel tratto in cui digrada verso Capo Sottile.

Nel tardo pomeriggio arriviamo ad Amalfi

23 settembre: Amalfi - Valle delle Ferriere - Amalfi

Amalfi, gloriosa Repubblica Marinara, continua ad affascinare ancora oggi e incanta i visitatori.

Siamo arrivati ad Amalfi con il nostro programma di visite ed abbiamo incontrato Gennaro che ce ne ha stravolto una parte, invitandoci a visitare la valle delle Ferriere e ad approfondire la visita della città. Aveva ragione lui.

La mattina partiamo per la valle delle Ferriere.

Il percorso all’interno della riserva porta dai Monti Lattari verso Amalfi, attraversando i boschi e ruscelli. Il nome deriva proprio dai ruderi di ferriere di origine medievale che è possibile trovare lungo il percorso.

La valle vanta posizione particolare, che la protegge dai venti freddi mentre è aperta alle correnti caldo-umide meridionali, quindi soggetta a piovosità abbondante nel corso di tre mesi.
Questo ha reso possibile conservare indenne il suo microclima, conservando così le specie vegetali  di epoche lontane. In particolare si trova qui una pianta rara: la Woodwardia radicans, esempio di pianta del periodo pre-glaciale.
La Valle è popolata anche da diverse specie animali, tra cui in particolare la cosiddetta Salamandra con gli occhiali. Lungo il percorso s’incontra l’antica ferriera che riforniva di ferro la Repubblica marinara di Amalfi e che da il nome alla Valle.

Il pomeriggio lo dedichiamo alla visita della città di Amalfi, sotto l'eccellente guida di Michelangelo Criscuolo

24 settembre: Amalfi - Ravello - Minori - Amalfi

Altra giornata intesta, dedicata alla visita di altri due gioielli della Costiera.

Cominciamo con Ravello.

Fondata nel V secolo come rifugio dei barbari responsabili del sacco di Roma, Ravello fu costruita in posizione elevata sulle colline anzichè sulla costa come gli altri insediamenti della Costiera Amalfitana.

La raffinatezza di Ravello appare particolarmente evidente nella sua ricercata piazza principale, ma anche nei suoi panorami, nei suoi angoli, nelle sue chiese, nelle sue ville, nel suo clima.

Da Ravello a Minori: c'è chi è andato a piedi - oltre 1000 gradini attraverso fichi e limoneti dal profumo inebriante e di chi è ancontentato del bus.

 

25 settembre: Amalfi- Vietri sul Mare - Cetara - Amalfi

Ultimo giorno in Costiera dedicato a Vietri sul Mare e a Cetara.

Capitale della ceramica campana, Vietri sul Mare segna la fine della strada della Costiera Amalfitana.

L'inconfondibile stile locale, caratterizzato da audaci pennellate e intensi colori mediterranei, incontò il favore della corte napoletana.

Il centro storico è pieno di negozi decorati all'esterno con belle piastrelle ornamentali.

Cetara, infine, è un paese di pescatori fiero delle sue tradizioni e rinomato per le sue specialità gastronomiche.

Chiudiamo la giornata, al ritorno ad Amalfi, con la visita al suo Museo della Carta.

26 settembre: Amalfi - Salerno - Milano

Giorno del ritorno. La comitiva si scioglie e torniamo tutti a casa. Ultima tappa veloce a Salerno, di cui abbiamo il tempo di vedere velocemente solo la Cattedrale

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Claudio Izzo - Milano